I sintomi della parodontite

La parodontite è una patologia infettiva causata da microrganismi (batteri) che aggrediscono le strutture di sostegno dei denti provocando una infiammazione cronica e degenerativa.

L’area contaminata dai batteri è quella del parodonto, che è costituito da tutti i tessuti che circondano il dente e che lo mantengono attaccato al tessuto osseo

Nel dettaglio, il parodonto è costituito da:

  • Gengiva
  • Legamento parodontale
  • Cemento radicolare
  • Osso alveolare

L’infezione cronica del parodonto, assai frequente negli adulti, causa un progressivo riassorbimento osseo e, nei casi più gravi, la caduta dei denti.

I sintomi della parodontite

sintomi della malattia parodontale che vanno tenuti sotto controllo e immediatamente comunicati allo specialista parodontologo sono i seguenti:

  • Sanguinamento delle gengive
  • Alitosi
  • Abbassamento delle gengive
  • Dolore alle gengive
  • Mobilità dei denti
  • Spostamento dei denti
  • Sensibilità diffusa al caldo e al freddo

Questi sintomi non vanno mai sottovalutati perché possono portare ad uno stadio avanzato della patologia e alla conseguente perdita dei denti.

Le cause della parodontite

Fattori interconnessi che innescano un pericoloso processo infiammatorio

Di norma, la “piorrea” è provocata anche da una serie di fattori interconnessi, tra i quali, in particolar modo, l’assente o scarsa igiene orale. Un corretto protocollo d’igiene domiciliare quotidiana rappresenta quindi la prima e più importante forma di prevenzione per contrastare il manifestarsi dei sintomi della malattia parodontale, assieme a regolari sedute periodiche dallo specialista.

La scarsa igiene orale permette alla placca di concentrarsi in maniera massiva in zone difficilmente raggiungibili dallo spazzolino. La placca, successivamente, calcifica e si trasforma in tartaro che, se non rimosso adeguatamente, attiva un processo infiammatorio che facilmente cronicizza.

L’infiammazione cronica del parodonto distrugge l’attacco di collegamento tra dente e gengiva e provoca il riassorbimento osseo, causando appunto la parodontite.

Chiunque riscontri la presenza dei sintomi sopraelencati potrebbe soffrire di piorrea: consigliamo dunque di contattarci immediatamente per un consulto. Il nostro team di medici esperti in parodontologia procederà alla diagnosi ed, eventualmente, allo studio di una terapia personalizzata attraverso il protocollo IMI-EDN, mirato a risolvere la parodontite con metodi non chirurgici e non invasivi.

Recenti studi hanno fornito supporto all’ipotesi che i batteri associati alla malattia parodontale, immettendosi nel torrente circolatorio, provochino una batteriemia persistente assumendo quindi un ruolo, sia diretto sia indiretto, in molteplici altre patologie sistemiche, in particolare malattie cardiovascolari (infarto e ictus), diabete, patologie polmonari, complicanze della gravidanza e osteoporosi.

IMI-EDN favorisce, sponsorizza e finanzia progetti di ricerca in ambito odontoiatrico e ne condivide i risultati con tutte le strutture associate attraverso la formazione continua e l’aggiornamento periodico dei medici, odontoiatri ed igienisti dentali, e del personale ausiliario.

Informazioni sull'autore

Scrivici per fissare un appuntamento
Torna su