Test di valutazione sulla malattia parodontale

In questa pagina puoi ottenere un test di valutazione generale sul rischio di malattia parodontale in funzione di alcune caratteristiche personali e abitudini di lifestyle.

Ciascuna delle tredici domande disponibili ti offrirà inoltre alcune interessanti informazioni in merito alla parodontite e al suo sviluppo che, nella stragrande maggioranza dei casi, tende ad avvenire in modo “silente”: il paziente può infatti ignorare alcuni segnali apparentemente di poco conto che, invece, rappresentano importanti campanelli d’allarme da non sottovalutare in nessuna circostanza.

Ti ricordiamo che la compilazione e i risultati di questo test di autovalutazione non sostituiscono in alcun modo la diagnosi medica di uno specialista parodontologo che, attraverso le opportune indagini diagnostiche, sarà in grado di fornire un quadro completo e preciso in merito allo stato di salute della tua bocca.

Ti invitiamo quindi a prendere un appuntamento con il centro odontoiatrico IMI-EDN a te più vicino per un check-up di controllo.

1) Quanti anni hai?

Il rischio di sviluppare la parodontite aumenta con l’età.
Meno di 40 anni
Tra i 40 e i 65 anni
Più di 65 anni

2) Sei maschio o femmina?

Alcuni studi suggeriscono che esistono differenze tra maschi e femmine nel rischio di sviluppare la patologia parodontale. Le fluttuazioni ormonali della donna durante la vita posso creare problematiche anche alla salute gengivale, nonostante le donne tendano a curare maggiormente la loro igiene orale.
Maschio
Femmina

3) Sei un fumatore?

Il fumo è uno dei fattori di rischio più associati alla parodontite. I fumatori tendono a formare più tartaro, hanno tasche più profonde e tendono a rispondere meno alle terapie effettuate.
Non fumatore
Fumatore lieve (<10 sigarette/die)
Fumatore forte (>10 sigarette/die)

4) Le gengive ti sanguinano ogni tanto durante lo spazzolamento?

La presenza di sanguinamento alle gengive durante lo spazzolamento è uno dei segni dello stato iniziale della parodontite, la gengivite. Il fumo può spesso oscurare questo segno clinico.
No
Ogni Tanto

5) Hai notato un aumento della mobilità dei denti?

La parodontite causa una perdita del supporto osseo dei denti. Questo processo causa col tempo un’aumento della mobilità degli stessi.
No

6) Hai notato la presenza di recessioni oppure hai notato i denti come “più lunghi”?

La presenza di recessioni è uno dei segni della parodontite e sono dovute alla perdita di supporto del dente.
No
Sì, in alcuni denti
Sì, in molti denti

7) Esegui visite regolari (almeno una volta all’anno) dal dentista per la normale pulizia professionale dei denti?


Ci vado ma più raramente
No

8) Utilizzi regolarmente il filo interdentale e/o lo scovolino?

Sì, tutti i giorni
Solo ogni tanto
Quasi mai

9) Soffri di patologie cardiache, osteoporosi, diabete?

No
No, ma mi reputo molto stressato

10) Il dentista ti ha mai detto che soffri di problemi gengivali, infezioni o infiammazione alle gengive?

No
Sì, e mi sto curando
Sì, ma trascuro il problema

11) Ti hanno mai estratto denti per motivi parodontali o perchè si muovevano troppo?

No

12) Qualcuno in famiglia ha o ha avuto problematiche alle gengive (piorrea)?

No
Non lo so

13) Credi di avere o ti hanno riferito che hai un alito poco fresco?

No
Sì, ogni tanto

     

Scrivici per fissare un appuntamento
Torna su