I professionisti della parodontite

COVID-19, Vitamina D e Sistema immunitario

Excellence Dental Network

Nelle nostre strutture continuiamo a prestare la nostra opera per tutte quelle che sono le possibili urgenze odontoiatriche e siamo disponibili a eseguire test sierologici per la verifica immediata della presenza di anticorpi IGG e IGM anti COVID 19.

Chiamate il nostro numero verde per qualsiasi esigenza medica: noi ci siamo!

 

Il coronavirus è un virus pericoloso, che cambia in maniera molto rapida e per ora non esiste un vaccino. Proprio per questo motivo è importante essere sicuri che i nostri meccanismi di immunità innata siano in condizioni di lavorare al meglio e di difendere le nostre vie respiratorie dagli agenti infettivi virali.

Per assicurarsi dunque un buon funzionamento della immunità innata è importante alimentarsi e idratarsi correttamente, e se siamo in condizione di carenza nutrizionale, integrare le vitamine cha non hanno un livello plasmatico corretto, sia quelle liposolubili, la D, A, E, e K2, che quelle idrosolubili del gruppo B. La vitamina C è contenuta in abbondanza nella frutta e una spremuta al giorno mista di arance e limoni con un kiwi sono in grado di coprire largamente il nostro fabbisogno giornaliero. Per i soggetti portatori di varianti geniche che compromettono l’attivazione a livello renale della vitamina D, o per i pazienti in insufficienza renale cronica o in emodialisi usare la forma attiva della Vitamina D e così va fatto per i pazienti portatori di varianti geniche che non attivano il folato presente nella dieta è indispensabile usare la forma attiva: il metil-folato.

Quello che raccomando per una prevenzione efficace è quindi di non affidarsi solo alle misure di igiene e all’uso di barriere quali mascherine e guanti e schermi protettivi ma di pensare che solo un sistema immunitario perfettamente funzionante ci può proteggere dal contagio. Raccomando infine di evitare il fai da te nell’uso degli integratori rivolgendosi a medici o nutrizionisti esperti.

Scienziati e ricercatori di tutto il mondo stanno indagando su possibili concause e fattori di rischio specifici che possono portare un soggetto a contrarre più facilmente il coronavirus.

Leggi l’articolo dei ricercatori dell’Università di Torino:
La carenza di vitamina D: un fattore di rischio per l’infezione da Coronavirus?

Manuale di Microbiologia medica:

Articoli scientifici che parlano dell’importanza della vitamina D per il buon funzionamento del sistema immunitario, specialmente in riferimento alle infezioni respiratorie:

Articoli divulgativi inerenti l’importanza della vitamina D:

 

Per maggiori informazioni o prenotare una visita