I professionisti della parodontite

Implantologia

Excellence Dental Network

L’implantologia moderna è nata alla fine degli anni Settanta con l’introduzione, da parte dello svedese Branenmark, di protesi dentali chiamate impianti endossei. Questi impianti avevano la funzione di sostituire le radici dei denti mancanti, creando un rapporto di continuità con le ossa in cui venivano inseriti (Osteointegrazione).

Il vantaggio degli impianti endossei risiedeva nella loro stabilità: si trattava di soluzioni fisse che non procuravano dolore al paziente e sulle quali venivano applicate le protesi. Avevano un’altissima percentuale di successo, equivalente a circa il 95% dei casi, e praticamente nessuna possibilità di rigetto poiché il titanio, materiale d’elezione per questo tipo di interventi, è totalmente biocompatibile.

Excellence Dental Network: impianti dentali microinvasivi

Excellence Dental Network ha sviluppato, negli ultimi vent’anni, una nuova filosofia nel trattamento in implantoprotesi: come sempre, il primario obiettivo resta quello di procurare il minimo discomfort possibile al paziente e proprio in funzione di questa filosofia abbiamo perfezionato protocolli clinici minimamente invasivi che rappresentano un patrimonio unico e di assoluta eccellenza.

La filosofia di trattamento in implantoprotesi firmata da Excellence Dental Network prende il nome di implantologia microinvasiva.

I vantaggi dell’implantologia microinvasiva

L’implantologia microinvasiva messa a punto dagli specialisti di Excellence Dental Network presenta numerosi vantaggi, che possiamo riassumere come segue:

  • L’incisione e lo scollamento dei tessuti molli non sono sempre necessari
  • Ricostruzione dell’osso per sostenere gli impianti contemporaneamente all’estrazione dei denti
  • Preparazione del sito implantare con una bassa velocità di rotazione delle frese, nel rispetto della struttura e della vitalità dell’osso
  • Posizionamento degli impianti con minore necessità di innesti ossei, o con contestuale rigenerazione
  • Brevi tempi di attesa per il posizionamento delle protesi sugli impianti (poche ore o pochi giorni grazie al carico immediato)
  • Controllo totale dei rapporti fra sito implantare e strutture anatomiche circostanti grazie all’utilizzo del microscopio operatorio
  • Esecuzione degli impianti immediatamente dopo l’estrazione del dente, anche in presenza di infezioni. Queste ultime sono controllate con sofisticate tecniche di decontaminazione
  • Trattamento di eventuali infiammazioni e/o infezioni dei tessuti peri-implantari (mucositi e peri-implantiti)
  • Riduzione della necessità di suture, al fine di ottenere un contatto ottimale tra tessuti molli e impianto e di evitare la penetrazione di batteri nella ferita chirurgica
  • Riduzione o totale eliminazione del dolore e dell’edema post-operatorio
  • Rapida guarigione dei tessuti grazie alla biostimolazione

IMG_3849-6

Terapia parodontale laser assistita

La terapia parodontale laser assistita permette agli specialisti di Excellence Dental Network di controllare con costanza tutte le infezioni eventualmente presenti nel cavo orale, consentendo al contempo l’inserimento di impianti nella bocca di pazienti con gravi infezioni parodontali.

Gli impianti possono essere inseriti negli alveoli anche in presenza di infiammazione proprio grazie al trattamento laser dell’alveolo stesso. Il trattamento laser viene eseguito anche nel caso in cui non si proceda a un impianto post-estrattivo, con l’obiettivo di rigenerare l’osso grazie all’inserzione di innesti ossei. Ciò ci permette di avere successivamente una quantità di tessuto tale da poter inserire un impianto, evitando l’atrofia ossea nella sede di estrazione, ma soprattutto senza la necessità di effettuare altri interventi chirurgici per reperire osso.

Impianti dentali sommersi e trasnmucosi

Gli impianti dentali possono essere sommersi o transmucosi.

Nel caso di impianti dentali sommersi, essi sono inseriti al di sotto della mucosa orale e, in questo caso, occorrerà una seconda seduta per poterli scoprire. Gli impianti transmucosi, invece, emergono dalla mucosa permettendo l’immediato inserimento di una vite di guarigione al fine di preparare la mucosa all’inserzione della protesi.

Sia nel caso di impianti dentali sommersi che transmucosi è comunque necessario attendere un periodo di 3 o 4 mesi per permettere la completa osteointegrazione degli impianti. Naturalmente, vale la pena menzionare la possibilità di inserimento degli impianti e delle protesi in tempi brevi (carico immediato), in una soluzione che permette il rapido recupero sia della funzionalità che dell’estetica.

Va anche specificato che l’implantologia microinvasiva messa a punto da Excellence Dental Network non prevede sempre l’esposizione dell’osso (lembo di accesso), ed è proprio questo a permettere l’applicazione di una chirurgia minimamente invasiva. Quest’ultima, come già accennato, porta ad un minore edema post-operatorio, a una facile e più rapida guarigione, all’assenza di suture e a un contatto ottimale tra tessuti molli e impianto con conseguente assenza di penetrazione di batteri nella ferita.

heading

Gli impianti da noi messi a punto possono essere applicati anche in assenza di osso, perché ciò che manca può essere ricostruito grazie ad evolute tecniche di rigenerazione ossea, che prevedono l’utilizzo di innesti sintetici e di fattori di crescita autogeni. Non solo: l’osso mancante può anche essere recuperato da zone che già ospitano altri impianti con una speciale tecnica chirurgica, o addirittura da altri siti all’interno della cavità orale.

Affidatevi con fiducia ad Excellence Dental Network per qualunque risoluzione di problematiche legate agli impianti dentali. Contattateci subito per un consulto personalizzato.

Per maggiori informazioni o prenotare una visita